Kamasutra: ecco le migliori posizioni originali

Esistono tanti modi per riscoprire la sessualità e il piacere fisico all’interno della coppia, il migliore è sicuramente acquistando e sfogliando un libro di Kamasutra. Attraverso nuove e particolari posizioni è possibile migliorare e armonizzare il rapporto tra l’uomo e la donna, sia dal punto di vista fisico che mentale. Nell’articolo odierno andremo a scoprire cos’è il Kamasutra e quali sono le migliori posizioni per lei e per lui. Buona lettura!

Definizione e storia del Kamasutra

Kamasutra, tradotto letteralmente dal sanscrito significa Libro delle regole del Kama che sarebbe la parte più piacevole della vita, quella riguardante il godimento carnale, fisico e sentimentale.
E’ un libro molto antico scritto dallo scienziato e filosofo indiano Vatsyayana Mallanaga che ha deciso di inserire all’interno di questo testo tutto il suo sapere erotico tramandato e insegnato dall’antica cultura indiana. L’originale è composto da ben sette volumi che hanno come scopo: L’Artha (il benessere), Il Kama (il desiderio), Il Moksha (la liberazione dalla materialità) e infine Il Dharma (l’eticità tra Artha e Kama). Solo nel secondo libro potete trovare immagini e spiegazioni delle varie posizioni.
Può essere considerato un vero e proprio manuale per fare l’amore, spiega tutte le antiche tecniche indiane che portano a un piacere sessuale e erotico della coppia.

L’uomo e la donna non si uniranno solo carnalmente, attraverso le numerose posizioni rappresentate da delle immagini anche la loro anima e la mente diventeranno una cosa sola.
Le posizioni raccolte da Vatsyayana Mallanaga all’interno del Kamasutra sono 100, alcune molto semplici, altre più complesse e articolate perché richiedono particolare flessibilità e forza muscolare, tutte però sono speciali e fanno scoprire un piacere sessuale mai provato prima.

Negli anni sono davvero tante le diverse versioni pubblicate del Kamasutra, alcune più sintetiche, altre molto dettagliate e descritte nei minimi particolari. Chiunque può scegliere quella più adatta alle proprie esigenze e a quelle del partner. Ma vediamo ora più nel dettaglio quali sono le migliori posizioni originali da provare assolutamente!

Posizioni originali Kamasutra

Ecco qui di seguito elencate e descritte una serie di posizioni, alcune più facili e altre più difficili, tutte estratte dal Kamasutra e perfette per provare emozioni mai sperimentate prima.

Posizione della Presa

Questa posizione ricorda molto quella più conosciuta del Missionario, il consiglio è quello di utilizzare anche un cuscino da posizionare sotto i glutei della donna che distesa sulla schiena, solleva leggermente i fianchi.

Il partner deve semplicemente posizionarsi tra le sue gambe e sarà lei muoversi verso destra e sinistra, come più le piace.

Attraverso questa posizione è proprio la donna ad avere il pieno controllo della situazione e decidendo l’entrata e l’uscita del pene dalla sua vagina può stimolare il clitoride come preferisce.

Posizione del Cavaliere

La donna per eseguire questa posizione deve mettersi a cavalcioni sull’uomo e tenendosi in equilibrio sulle ginocchia si deve sporgere in avanti, inarcando la schiena all’indietro.

Il partner ha il pieno controllo, tenendola per la vita può gestire tutta la situazione, facendo oscillare la compagna e decidendo il ritmo e la velocità dei movimenti.

Le mani rimangono libere e offrono la possibilità di poter muoversi in maniera svincolata.

E’ questa una posizione molto eccitante sia per l’uomo che per la donna.

Posizione dell’aratro

L’aratro è una posizione leggermente più complessa rispetto alle precedenti, richiede maggiore forza e flessibilità da entrambi i partner. La donna deve sdraiarsi al bordo del letto con le gambe a penzoloni e l’uomo mettendosi tra le sue gambe la solleva per i fianchi e le cosce per poter effettuare la penetrazione, nel frattempo la partner mantiene l’equilibrio restando appoggiata e sostenendosi sui gomiti.

Posizione del ponte

Fare l’amore a ponte è possibile solo se l’uomo è particolarmente agile e flessibile, deve infatti fare un vero e proprio ponte con la schiena, rimanendo sollevato facendo forza con le mani e i piedi. Alla donna non resta che mettersi a cavalcioni, muovendosi su e giù e dandosi la spinta con i piedi.

Posizione del Cucchiaio

Posizione adatta a tutti e consigliata soprattutto alle donne in dolce attesa, è molto semplice da eseguire, la compagna si sdraia su un fianco e l’uomo si posiziona dietro di lei aderendo al suo corpo, per permettere la penetrazione la donna deve tenere la gamba leggermente sollevata, l’inclinazione può variare, è soggettiva per ogni coppia e rende più o meno profondo l’atto sessuale.

Conclusioni

In conclusione tutte le posizioni possono essere piacevoli sia per l’uomo che per la donna, la sintonia e la voglia di sperimentare sempre cose nuove renderanno i rapporti sessuali dei veri e propri momenti di scoperta, coinvolgimento e piacere.
La donna preferirà sicuramente posizioni in cui non prova dolore durante la penetrazione, dove il clitoride verrà maggiormente sollecitato, avrà maggiore facilità di movimento e molta più facilità a raggiungere l’orgasmo. Per l’uomo sarà sufficiente sentire bene il contatto della vagina durante il rapporto e non trovarsi in una posizione troppo scomoda o difficoltosa.

Ogni posizione esalta alcuni aspetti del rapporto, certe permettono di durare molto di più, altre sono ottime per chi ha il pene molto grosso o leggermente più piccolo rispetto alla media. Hanno però tutte l’unico obiettivo di far godere la coppia nel suo insieme e non come singolo individuo. Ed è proprio questa la differenza da un rapporto sessuale normale: entrare in simbiosi non solo con il corpo, ma anche con la mente e lo spirito.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*