Qual’è la lunghezza del pene di Rocco Siffredi?

La sua misura supera di gran lunga quella della media nazionale e per scoprire quanti centimetri nasconde Rocco tra le sue gambe dovrete prima leggere qualcosa in più della sua storia, di come quello che per lui da piccolo era quasi la sua vergogna è diventato il suo più grande strumento di successo. Tutti vorrebbero avere un membro di quelle dimensioni ed oggi è l’invidia della maggior parte della popolazione maschile ed il più grande desiderio di quella femminile.

Rocco Siffredi: la sua vita

Ma partiamo dall’inizio. E’ nato a Ortona, il 4 maggio del 1964 ed il suo vero nome è Rocco Antonio Tano, ha poi scelto Rocco Siffredi come pseudonimo ispirandosi al film Borsalino il cui protagonista era Alain Delon. A 16 anni ha iniziato a lavorare nella marina mercantile e raggiunta la maggior età ha deciso di raggiungere suo fratello Edoardo Bergis a Parigi, per lavorare come cameriere nel suo ristorante.

Ed è lì che la sera, terminato il turno di lavoro ha iniziato a frequentare locali a luci rosse dove dopo un paio d’anni ha conosciuto Gabriel Pontello, produttore e protagonista di film porno che ha visto in lui del talento e lo ha presentato al regista Michel Ricaud con cui Rocco ha poi girato il suo primo film, Belle d’amour.

Per amore di una giovane modella inglese ha temporaneamente abbandonato la sua carriera e si è trasferito a Londra con lei per lavorare come modello. Fortunatamente l’amore con la bella Tina è durato poco e così è tornato nel mondo del porno. Nel 1987 ha recitato con Moana Pozzi il suo primo film italiano, il cui regista era Riccardo Schicchi e da quel momento la sua carriera ha avuto un decollo strepitoso. Sono davvero tanti i premi che ha ottenuto grazie alla sua bravura ed al suo talento. Nel 1993 ha anche iniziato a dirigere e produrre film, creando la sua casa discografica, la Rocco Siffredi Production a Budapest e solo tre anni dopo gli è stato riconosciuto il premio come miglior regista esordiente.

I suoi successi sono stati davvero molti, tanto che può contare al giorno d’oggi la produzione di ben 418 film come regista e la partecipazione in 805 come attore. Il suo stile pornografico va dal classico all’estremo, ma la sua fama è nata soprattutto grazie alle scene di sesso anale, di sesso ruvido con una fortissima intensità psicologica ed un notevole atletismo. Nelle attrici lui vuole vedere la sorpresa, la paura e l’eccitazione ed è sicuramente molto bravo nel far sentire le ragazze così a proprio agio da immedesimarsi totalmente nella parte. Il suo successo è andato ben oltre alla ristretta categoria del porno ed è infatti apparso in moltissime trasmissioni televisive, ha fatto la comparsa nel video musicale di Elio e le Storie tese che gli hanno addirittura dedicato una canzone, è comparso nei Cesaroni, ha partecipato all’Isola dei famosi, ha fatto alcune pubblicità ed è stato anche ospite speciale del Festival di Sanremo nel 2013, ha condotto su Cielo Ci pensa Rocco, programma in cui aiutava le coppie in crisi ed invece su La5 lui e tutta la sua famiglia, sono stati protagonisti di un reality intitolato Casa Siffredi.

Rocco Siffredi: la sua compagna

Forse non tutti lo sanno ma Rocco è sposato da ben venticinque anni, con Rozsa Tassi, donna bellissima, estremamente elegante e come il suo amato compagno, attrice di film porno. I due si sono conosciuti sul set a Cannes nel 1993 e da quel momento non si sono più lasciati. Attualmente vivono stabilmente a Budapest ed hanno due bellissimi figli, Lorenzo nato nel 1996 e Leonardo nel 1999. Ed è proprio per i suoi bambini che Rocco nel 2004, raggiunti i quarant’anni ha dichiarato di voler abbandonare il mondo del porno, trovava molto complicato spiegare ai suoi figli il suo mestiere, a quanto pare però un modo l’ha trovato perché non ha mai smesso di lavorare e nonostante abbia più volte dichiarato di volersi ritirare, la sua carriera hot non è ancora terminata, anzi continua ad avere un grandissimo successo sia come regista che come attore.

Lunghezza Pene Rocco Siffredi

Ma torniamo alla domanda iniziale… è stato infatti il suo pene a rendere così famoso Rocco Siffredi, se fosse stato normodotato non avrebbe mai spiccato nel mondo del porno e ad oggi non sarebbe assolutamente diventato così famoso sia nel mondo dei film erotici che in quello della normale televisione italiana. Non ha mai nascosto le sue misure, anzi rispetto a quand’era ragazzino che provava quasi disagio a parlare del suo pene, oggi ne va fiero e lo mostra con orgoglio, le sue misure sono 24 centimetri di lunghezza e 16 di circonferenza. Davvero difficile reggere il confronto e soprattutto avere la sua capacità nel renderlo uno strumento di lavoro che lo ha reso il famosissimo personaggio che è oggi.

Pillole per allungare il pene:

Recensione Virility XXL Gel

Recensione PenisizeXL

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*